Il Più Grande Pasticcere 2015: la finale

Anche la seconda edizione de Il Più Grande Pasticcere si avvicina alla sua conclusione. Il popolare programma televisivo di Rai2 sull’arte della pasticceria, si concluderà mercoledi 2 Dicembre con una finale molto attesa che vedrà Lorenzo Puca, Debora Vena e Sebastiano Caridi contendersi lo scettro del vincitore.

Per chi non lo conoscesse, il popolare programma di Rai2, è un vero e proprio talent di professionisti provenienti dalle più rinomate scuole di cucina del mondo e allievi di grandi maestri pasticceri come Sandro Ferretti di Roseto. Trattandosi di professionisti, le prove (ad eliminazione) sono sempre molto difficili a cominciare dalla prova in Accademia che prevede la preparazione di un dolce a tema scelto dai giudici. Una prova in esterna, da eseguire in coppia o in gruppo e una prova eliminatoria a tempo tra i peggiori delle prove precedenti.

La tensione durante le prove è sempre altissima perchè i 4 giudici, grandi Maestri della pasticceria italiana, Iginio Massari, Luigi Biasetto, Leonardo Di Carlo e Roberto Rinaldini, danno indicazioni precise e introducono test a soprpresa per i concorrenti.

La finale si preannuncia piena di sorprese e con due prove molto difficili per un pasticcere, i concorrenti dovranni infatti preparare una torta nuziale e un panettone. Che vinca il migliore!

 

 

Sigep di Rimini 2016 – 5ª Coppa Italia della Pasticceria Artistica

Musica, canzoni, artisti. Questo il tema scelto per la quinta edizione del concorso di Pasticceria Artistica che si terrà a Gennaio 2016 all’interno del Sigep presso il Forum Pastry&Culture.

 

L’evento organizzato da GlamourItalianCakes (“Pasticceria Internazionale” e Tervi), con Conpait e l’hosting partner Sigep, rappresenta un chiaro segnale di come si intende diffondere la cultura della decorazione sia nell’estetica che nel gusto, interpretando più stili e più tecniche per valorizzare al massimo le tecniche decorative in pasticceria. In netto contrasto con chi lega la pasticceria alla tradizione, il tema scelto per quest’anno vuole sottolineare come la varietà di tecniche e preparazioni possa evolversi in nuovi linguaggi espressivi.

 

La competizione tra gli artisti avrà luogo il 24 Gennaio ed anche per questa edizione vengono confermate le due categorie di gara: 10 selezionati per la prova sia estetica che degustativa, e altri 10 prescelti solo per la prova estetica. Tutti questi partecipanti sono selezionati attraverso il consueto concorso su Facebook, in svolgimento nella pagina di GlamourItalianCakes. Come gli scorsi anni, l’iscrizione è possibile sia singola che in accoppiata fra pasticciere e cake designer: 10 partecipanti selezionati su Fb più 10 selezionati, sempre su Fb, solo per l’aspetto estetico/artistico.

 

Per il regolamento completo

http://www.glamouritaliancakes.it/

Torte da Guinness

Dall’inaugurazione di Expo 2015 è tutto un susseguirsi di ricette, profumi e novità da tutto il mondo, non poteva quindi mancare unalogo competizione da Guinness World Record  legata alla pasticceria. Ed ecco che a mettersi alla prova saranno i migliori pasticceri dell’Associazione Nazionale Cake Designers Italia scelti attraverso una selezione a livello nazionale: Mapy la Comare, Livia Colabucci, Stefania Vanini, Katiuscia di Francesco e Giovanna Chichi Valentini.

Dal 15 al 19 Ottobre si dedicheranno alla realizzazione di una torta scolpita di oltre 130mq che supererà la tonnellata di peso, la forma sarà quella dell’Italia con tanto di Regioni e monumenti.

 

Questo il progetto della Torta

120006865-b417c06f-ea58-4807-b60a-751cb912ae01 (1)

Il record verrà ufficializzato il giorno stesso dai giudici del Guinness World Record, appositamente presenti per l’occasione. Al termine, tutti i presenti potranno gustare gratuitamente una fetta del dolce più grande del mondo.

 

Buon lavoro a tutte!

Intervista a Mary Torte

Eccomi qua, quasi emozionata, a presentarvi la prima intervista da me ideata e realizzata, ad una cake designer che da tempo stimo e ammiro. Ringraziandola per la disponibilità, e felice di quella che poi si è rivelata una “chiacchierata informale”, inizio col presentarvela. Lei è Mary Presicci, in arte Mary Torte, nata a Taranto il 25/09/67 e mamma di due figli. Come lei stessa mi ha raccontato, il suo primissimo incontro con la pasta di zucchero (della quale non conosceva l’esistenza) risale a 4 anni fa, in occasione del compleanno di suo figlio; cercava sul web un’idea per la sua torta, prima di allora si era cimentata solo con la pasta di mandorle.

 

copertinaAlla domanda “Tra le tue creazioni, ce n’è una che preferisci?”, Mary risponde:
Non c’è una creazione in particolare che preferisco, sono molto soddisfatta del livello raggiunto in questi quattro anni, ma sono al tempo stesso molto critica e perfezionista, potrei guastare e rifare tante volte lo stesso particolare finché non mi soddisfa totalmente. (Da semplice appassionata, capisco in pieno la voglia di volersi sempre migliorare, anche se personalmente nelle sue creazioni vedo già la perfezione e la cura estrema dei dettagli. ndr)

 

Le sue creazioni sono caratterizzate da uno stile inconfondibile; basti guardare l’attenzione e la precisione che dedica alla cura degli sguardi e delle espressioni, per rendersene conto. Ma lei, con modestia, dice: “Non credo di aver “creato” uno stile, penso che le espressioni dei miei pupazzetti sono il frutto di una manualità che non credevo di avere.”

La manualità di cui lei stessa parla, probabilmente dovuta a studi artistici (è diplomata Stilista di moda), trova sfogo anche in altre forme artistiche, come ad esempio cucito, ricamo, uncinetto..”insomma tutto ciò che è manuale mi piace tanto!” – dice

 

Ma vediamo qual’è stato il suo percorso prima di raggiungere il suo livello attuale.

Dopo qualche mese dall’incontro della pasta di zucchero, ho cominciato ad interessarmi a tutto ciò che era inerente, ore e ore passate al computer a divorare immagini, video, e ad ammirare i lavori dei Cake Designer famosi. Così ho deciso di frequentare un corso di Letizia Grella e in seguito con Beatrice Petroni, alla quale agli inizi spesso mi sono ispirata.

Nonostante esistano innumerevoli diversi tipi di paste da modellaggio, Mary è rimasta sempre fedele alla pdz, pur confessando che le piacerebbe provare qualche altro materiale.

Ma per restare in tema torte, Mary ci raccontaDopo un periodo in cui ho fatto tante torte per parenti, amici e amici di amici, ora mi dedico soltanto ad organizzare corsi, ma la base per torta che preferisco è il pan di spagna farcito con crema chantilly, ma anche la mud cake, per la quale i miei figli vanno matti!” (Come dargli torto?!? ndr)

Per concludere, le ho chiesto di dare un suo personale consiglio a chi è alle prime armi:  “..i consigli che mi sento di dare, come faccio ai miei corsi, se si vuole ottenere un buon risultato, sono di curare la copertura della torta, che è la cosa fondamentale, e poi se si vuole riprodurre un soggetto, è utile aiutarsi con un’immagine e osservare attentamente le proporzioni.”

Che dire?! Io di sicuro farò tesoro delle sue parole..e voi? 😀 Intanto, per chi fosse interessata/o, Mary tiene corsi in giro per l’Italia, e non solo; potete consultare di volta in volta il calendario con tutte le date sulla sua pagina “Mary Torte”!

Ps: Ci leggiamo alla prossima intervista, sperando di farvi cosa gradita ^_^

 

Torta verde agli spinaci (green cake)

Bfettaella questa torta vera? Pensate che per realizzarla non è stato usato alcun colorante, ma un ingrediente naturale, la cui scoperta vi lascerà a bocca aperta. Si tratta degli spinaci! La foto ritrae la torta verde agli spinaci postata in un gruppo facebook che seguo, dalla bravissima Nikolina Karakoleva. Quando la bella e brava Nikolina, bulgara di nascita, ma italiana d’adozione,  ha pubblicato la foto della sua torta, sono rimasta piacevolmente sorpresa: non avevo mai visto niente di più bello! Ammetto però che una volta scoperto l’ingrediente segreto , ossia gli spinaci, la cosa mi ha lasciato un pò perplessa. Molte delle ragazze che hanno realizzato la green cake di Nikolina Krakoleva, assicurano che il gusto e il sapore degli spinaci non si sente affatto. Se anche voi volete cimentarvi nella realizzazione di questa strepitosa torta e stupire i vostri amici, non dovete far altro che seguire la ricetta!

Ingredienti:

  • 200 gr. di spinaci/ surgelati o bolliti/ frullati con 200 gr.di olio;
    400 gr.di farina;
    4 uova;
    aroma alla vaniglia ;
    2 bicchieri di zucchero;
    1 bustina di lievito per dolci.

Per la farcia:

  • 250 gr.di panna fresca;
  • 250 gr. di ricotta; 80 gr. di zucchero a velo;
  • scorza di limone.

Preparazione:

Bollire gli spinaci e poi frullarli con l’olio.  Mescolare le uova  con lo zucchero ,quindi aggiungere all’impasto  gli spinaci e poi la farina con il lievito. Una volta che il composto diventa  bello e alto si inforna a 180 gr.( forno caldo) per circa 30-40 min. Dopodiché si divide la torta in due dischi di eguale spessore. Possiamo bagnare la torta con sciroppo alla menta. Si farcisce il tutto con la crema e la panna e poi per abbellirla  si ricopre con le briciole ottenute da uno dei due dischi.