Moda e pasticceria: vi sembra strano associare queste due passioni? Ebbene, sappiate che non è strano affatto. La pasticceria, come tutte le cose, ha le sue mode, e le mode, in genere, sono in grado di creare piccole o grandi rivoluzioni, nuovi prodotti, diversi sapori. Una moda che si è sviluppata negli ultimi anni sono gli ibridi di pasticceria: sperimentazioni che mescolano la tradizione dolciaria anglosassone con esperimenti che, a volte, creano dei veri capolavori di gusto. Nuove frontiere del dolce che già impazzano nel’universo delle prelibatezze. Un esempio? Il Cronut.

Nato nella pasticceria newyorkese di Dominique Ansel, è un dolce per metà croissant, per metà donut (la famosa ciambella fritta simbolo di Homer Simpson) riempito di crema e ricoperto di zucchero da mangiare, su suggerimento dell’ideatore,”immediatamente utilizzando, per tagliarlo, un coltello seghettato che non schiacci i vari strati”. Questo ibrido è già un successo in tutto il mondo.

 

Altri ibridi che stanno avendo molto successo, sono i Cupacaron, nati dal felice matrimonio di Cupcake e Macaron ed i Cruffin, che mescolano la soffice anima dei croissant con le forme e le decorazioni dei muffin. Insomma, la nuova frontiera della pasticceria americana esplora delizie sempre nuove per deliziare i palati di tutto il mondo, strizzando gli occhi però alla tradizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *