Dopo aver parlato della differenza tra buttercream frosting e royal icing, mi sembra giusto approfondire l’argomento ghiaccia reale, visto che le sue applicazioni sono quasi infinite e dipendono dalla sua consistenza.

La ghiaccia reale è una glassa molto versatile che si adatta a diversi tipi di decorazioni come merletti, fiori di zucchero e spelndidi biscotti. Inoltre è fondamentale anche la lavorazione della pasta di zucchero, dove serve sia da collante che per finiture.

La realizzazione di questa particolare glassa può essere molto difficile e non riuscire al primo tentativo, in quanto trovare la consistenza giusta non è affatto facile. E poi come è detto all’inizio a seconda dell’applicazione che dobbiamo farne abbiamo una consistenza diversa. La ricetta base è quella del post precedente ossia:

300 di zucchero a velo
1 albume
1 cucchiaino di succo di limone

Montiamo a neve l’albume e poi aggiungiamo lo zucchero a velo e il limone. Quindi mescoliamo molto bene con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto sostenuto. E’ molto importante rispettare le proporzioni, in particolare ogni parte di zucchero a velo deve pesare quanto l’albume usato.

La ricetta invece per la glassa più adatta alle decorazioni è la seguente:

2 albumi
1-2 cucchiaini di succo di limone
500 g di zucchero a velo

Prendiamo lo zucchero a velo e passiamolo con un setaccio molto fine. Aggiungiamolo agli albumi sbattuto mescolando in continuazione fino a che diventa gonfio come una cream. Infine aggiungiamo qualche goccia di limone.

Infine per fare una ghiaccia per le decorazioni delicate e fini come i merletti è necessario sostituire il succo di limone col cremor tartaro. In particolare 1/4 di cucchiaino di cremor tartaro che aggiunge maggiore consistenza e resistenza alla glassa.

Sbattere il bianco dell’uovo delicatamente e aggiungere lo zucchero a velo un cucchiaino alla volta. Mescolare molto bene ed aggiungere il cremor tartaro. Continuare a sbattere per almeno 20 minuti fino ad ottenere la giusta consistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *